mercoledì 24 febbraio 2021

Coloriamo insieme le PEC

Il fine di questo esperimento è quello di evidenziare i messaggi di Posta Elettronica Certificata relativi alle ricevute dei depositi telematici nel Processo Civile Telematico con colori identificativi dell'esito: verde=accettato, giallo=da valutare da parte dell'ufficio ricevente, rosso=respinto.



Personalmente utilizzo Mozilla Thunderbird, pertanto ho sviluppato il software per questo programma.
È scaricabile da https://www.thunderbird.net/it/download/  per tutti i principali sistemi operativi.
Lo consiglio caldamente in quanto è software libero, gratuito, facile da manutenere, configurare ed effettuarne il backup.

I filtri sono configurabili dal menu strumenti. Io ho predisposto alcune regole che considerano il testo dell'oggetto e la presenza del testo “esito controlli“ ed altre frasi chiave nel corpo. Utilizzo le etichette applicabili ai messaggi per ottenere i colori (importante=rosso, lavoro=giallo, personale=verde). Ho incluso la colorazione in blu delle notifiche telematiche ex L.43/90.

Questo è il file di configurazione risultante:

version="9"
logging="no"
name="Esito1 fatal"
enabled="yes"
type="17"
action="AddTag"
actionValue="$label1"
action="Stop execution"
condition="AND (subject,contains,ESITO CONTROLLI AUTOMATICI DEPOSITO [) AND (body,contains,Codice esito: -1) AND (body,contains,necessario effettuare nuovamente il deposito)"
name="Esito1 error"
enabled="yes"
type="17"
action="AddTag"
actionValue="$label2"
action="Stop execution"
condition="AND (subject,contains,ESITO CONTROLLI AUTOMATICI DEPOSITO [) AND (body,contains,Codice esito: -1) AND (body,contains,sono necessarie verifiche tecniche da parte dell'ufficio ricevente)"
name="Esito1 OK"
enabled="yes"
type="17"
action="AddTag"
actionValue="$label3"
action="Stop execution"
condition="AND (subject,contains,ESITO CONTROLLI AUTOMATICI DEPOSITO [) AND (body,contains,Codice esito: 1)"
name="Esito2 error"
enabled="yes"
type="17"
action="AddTag"
actionValue="$label1"
action="Stop execution"
condition="AND (subject,contains,ACCETTAZIONE DEPOSITO [) AND (body,contains,Codice esito: -1)"
name="Esito2 OK"
enabled="yes"
type="17"
action="AddTag"
actionValue="$label3"
action="Stop execution"
condition="AND (subject,contains,ACCETTAZIONE DEPOSITO [) OR (body,contains,Codice esito: 2)"
name="Notificazione"
enabled="yes"
type="17"
action="AddTag"
actionValue="$label4"
condition="AND (subject,contains,Notificazione ai sensi della legge)" 

Per comodità è possibile scaricare il file di configurazione già pronto:
msgFilterRules.dat

Esso, senza modificarne del nome, deve essere copiato nella cartella di Thunderbird dell'account PEC, solitamente in un percorso del tipo:
c:\users\UTENTE\appdata\roaming\thunderbird\profiles\1234567.default\mail\pop.provider.it\


Attenzione: se sono già presenti filtri questi vengono cancellati e sostituiti dai nuovi, questi filtri funzionano solamente con account di tipo POP. Effettuare l’intervento solo se si ha la competenza tecnica necessaria e la consapevolezza di intervenire sul funzionamento del programma a proprio rischio; declino ogni responsabilità per malfunzionamenti o danni da mancata ricezione o perdita de email.

 

mercoledì 17 febbraio 2021

Una copia esecutiva telematica non si nega a nessuno

In data 11 febbraio 2021 è stata emessa dal tribunale di Milano una circolare contenente le linee guida per il rilascio di formule esecutive per via telematica come disciplinato dal D.L. 137/2020.

L’efficacia decorre dal 15 febbraio c.a.. Non sono ammesse modalità di richiesta diverse da quelle telematiche ad eccezione delle parti o delle pubbliche amministrazioni per cui non vige l'obbligo di PCT.

Il testo è disponibile alla pagina: https://www.ordineavvocatimilano.it/it/news/tribunale-di-milano-linee-guida-per-il-rilascio-delle-formule-esecutive/p100-n929

Riassumo qui i punti essenziali per il deposito dell’istanza di richiesta delle copie.

-Nel fascicolo telematico in cui è presente il provvedimento in forma telematica di cui si chiede copia esecutiva, si effettua un deposito telematico di tipo “Istanza generica”,

-Nello spazio previsto per le comunicazioni alla cancelleria si deve perentoriamente scrivere “RICHIESTA FORMULA/COPIE ESECUTIVE”,

-L’atto principale consiste nell’istanza di richiesta copia in forma nativa digitale PDF. Nel caso di D.I. non esecutivo di cui si richiede anche l’emissione di formula esecutiva, si allega la scansione del decreto notificato con relata e prove di notifica con attestazione di conformità in un unico PDF; per le procedure di rilascio si allega in unico PDF l’atto introduttivo con relata, prove di notifica, provvedimento di convalida con attestazione di conformità. Eventualmente anche la procura alle liti.

-Durante il periodo emergenziale sanitario non sono dovuti i diritti di copia per copie telematiche (Circolare Ministero della Giustizia del 4 febbraio 2021),

-È opportuno segnalare l’avvenuta richiesta di copia esecutiva di sentenza all’ufficio sentenze anche via email all’indirizzo: sentenzeciv.tribunale.milano@giustizia.it

A seguito dell’istanza il cancelliere deposita nello stesso fascicolo telematico la copia munita di formula esecutiva in formato PDF sottoscritto digitalmente munito di formula ex art. 475 c.p.c. ed indicazione della parte a favore della quale è avvenuta l’emissione.

La copia così emessa costituisce l’originale unico.

Il difensore ne estrae copia analogica (cartacea) apponendo l’attestazione di conformità, ottenendo così il titolo ex art. 476 c.1 c.p.c.

La formula indicata in circolare è la seguente, per la prima copia/originale unico:

Il sottoscritto Avv. ……… ……… nella sua qualità di difensore di …………. ……….. C.F./P.I. …… con sede/residente in ………. ai sensi e per gli effetti dell’art 16bis, co. 9bis D.L. 179/2012, come modificato dal 90/2014 convertito in Legge 114/2014, attesta che la presente copia del provvedimento RGN ……. del giudice dott. ……. emesso in data ……. e spedito in forma esecutiva in data ……. è conforme all’originale informatico contenuto nel fascicolo informatico relativo al procedimento RG ……. dal quale è stata estratta. Dichiara altresì, sotto la propria responsabilità, che la presente è la sola copia spedita in forma esecutiva che intende azionare ex art. 476, comma 1, c.p.c.

Per ulteriori copie:

Il sottoscritto Avv. ……… ……… nella sua qualità di difensore di …………. ……….. C.F./P.I. …… con sede/residente in ………. ai sensi e per gli effetti dell’art 16bis, co. 9bis D.L. 179/2012, come modificato dal 90/2014 convertito in Legge 114/2014, attesta che la presente copia del provvedimento RGN ……. del giudice dott. ……. emesso in data ……. e spedito in forma esecutiva in data ……. è conforme all’originale informatico contenuto nel fascicolo informatico relativo al procedimento RG ……. dal quale è stata estratta. 

 

Richiesta di seconda emissione di copia esecutiva

Il difensore può attestare personalmente la conformità di ulteriori copie conformi alla copia esecutiva senza pagamento di diritti, ma rimane il divieto di azionare più di una copia esecutiva.

In caso di necessità di una seconda copia esecutiva, deve essere effettuata una nuova richiesta di emissione di formula telematica con istanza rivolta al presidente del Tribunale, unitamente all’eventuale denuncia di smarrimento o altra documentazione oppure, in caso di errore nel primo provvedimento istanza di correzione corredata di copia del provvedimento errato e versione corretta.

In questo deposito deve essere indicata nelle note per il cancelliere la dizione “RICHIESTA SECONDA COPIA ESECUTIVA”.

Nell’attestazione di conformità predisposta dal difensore deve essere indicato che trattasi di seconda copia esecutiva.

venerdì 15 gennaio 2021

Il polso del PCT 2020

Ho realizzato un calendario delle interruzioni dei servizi del Processo Civile Telematico segnalate nel corso dell’anno 2020.

I colori rappresentano il livello di gravità:
-Giallo per rallentamenti o malfunzionamenti temporanei,
-Arancione per interruzioni di servizi accesso quali il PST, i pagamenti telematici, il portale vendite telematiche ecc,
-Pesca per interruzioni di ore o intere giornate in alcuni distretti,
-Rosso per interruzioni di ore o intere giornate su tutto il territorio nazionale.

 
La stessa analisi effettuata per il 2019:
 
 
La ricerca si basa sulle notizie disponibili sul PST:  http://pst.giustizia.it/PST/it/pst_3.wp?anno=2020

lunedì 21 dicembre 2020

Crash Mozilla Firefox versione 84 con dispositivo di firma digitale


Il browser Mozilla Firefox versione 84, rilasciato a dicembre 2020, presenta un grave malfunzionamento se abbinato al driver per le carte CNS di firma digitale: all'apertura il programma va in crash, si blocca in modo inaspettato e non c'è modo di aprirlo.

Il problema si presenta con tutti i sistemi operativi: MS Windows, Apple OsX e GNU/Linux.

Il difetto è già stato segnalato come bug a Mozilla.

A problema conclamato, le soluzioni possibili, in attesa che venga rilasciata una versione corretta, sono le seguenti:
1. utilizzare, almeno temporaneamente, un browser differente per esempio Google Chrome o Microsoft Edge,
2. avviare Firefox in modalità provvisoria. In Windows può essere fatto tenendo premuto il tasto maiuscolo mentre si clicca sull'icona dell'applicazione; in questa modalità però
non è possibile accedere ai siti che richiedono autenticazione mediante smartcard.

Per prevenire l'inconveniente, in Firefox è possibile disabilitare l'installazione automatica degli aggiornamenti. Per farlo andare nelle OpzioniGeneraliAggiornamenti di FirefoxConsenti a Firefox diControllare la disponibilità di aggiornamenti ma permettere all’utente di scegliere se installarli.


AGGIORNAMENTO del 22/12/2020:

Il problema è stato risolto con il rilascio della versione 84.0.1


lunedì 14 dicembre 2020

Non va più Google !

Oggi, 14 dicembre 2020, diversi clienti mi hanno contattato per chiedermi aiuto in quanto non riuscivano più ad accedere a gmail. Al terzo contatto ho ovviamente compreso che il problema era generalizzato (secondo un vecchio adagio due sono una coincidenza). per cui mi è poi venuto in mente un vecchio fumetto di Zerocalcare, riguardante il problema della comunicazione tra generazioni e in generale tra utenti e tecnici. Già all'epoca della lettura aveva trovato tutta la mia comprensione:

Per una volta ha ragione la madre, effettivamente Google non funziona :)

https://www.corriere.it/tecnologia/20_dicembre_14/google-down-torna-virale-vecchio-fumetto-zerocalcare-89cc00d6-3e20-11eb-9065-1ec87c08befd.shtml


lunedì 7 dicembre 2020

Libro: Guida pratica alla FIRMA DIGITALE

Copertina del libro Guida pratica alla firma digitale
È disponibile su Amazon in forma di ebook e cartaceo il mio libro:


Guida pratica alla FIRMA DIGITALE

Guida passo-passo alla sottoscrizione di atti e documenti. Verifica dell’autenticità di firme e certificati. Giurisprudenza.

https://www.amazon.it/dp/B08PQPNFKW


Lo scopo primario di questo manuale di guidare il lettore alla firma digitale e illustrare come verificare l’autenticità di una firma apposta su qualunque atto o documento informatico.

Per i professionisti del Diritto costituisce una guida per prevenire eccezioni formali sulla firma di atti o attestazioni di conformità di copie o, se ciò si verifica, rispondere con cognizione di causa.

Questo manuale è rivolto anche agli amministratori societari per porre l’accento sulla criticità della firma digitale, per gli effetti giuridici che possono scaturire da uno scorretto utilizzo dello strumento: esclusione da gare d’appalto per firma inammissibile, utilizzo improprio da parte di collaboratori infedeli, invalidità di lettere di licenziamento, per citare alcuni esempi tratti dalla giurisprudenza.

Vengono fornite in sintesi e con linguaggio comprensibile le conoscenze generali per comprendere la firma digitale, le indicazioni per acquistare gli strumenti necessari, distinguere i differenti tipi di firma. Sono esposte passo-passo le procedure per sottoscrivere digitalmente atti e documenti utilizzando i software di firma disponibili gratuitamente online. Si impara come verificare se un file è correttamente firmato e quali sono gli errori frequenti. Alcune appendici offrono un approfondimento sul funzionamento della firma digitale, una raccolta di giurisprudenza ed un glossario dei termini tecnici.


domenica 11 ottobre 2020

Un sondaggio sui software utilizzati per il PCT dagli Avvocati d'Italia

Ho avviato un sondaggio per analizzare la distribuzione dell’impiego dei diversi sistemi informatici di interfacciamento con il Processo Civile Telematico presso gli Avvocati in tutta Italia.

Se è un Avvocato può contribuire inviando compilando il modulo raggiungibile con il link indicato in calce.

La compilazione è completamente anonima e richiede un minuto.

Il termine del sondaggio è previsto per il 31 ottobre 2020, dopodiché pubblicherò il risultato in questo blog.

Grazie

https://docs.google.com/forms/d/1tKxH6s8gKnTOqbDn_0gh9kqGnBD14D_YARAlmHAUQf0

1 Novembre 2020: al momento ci sono state solo 4 risposte, insufficienti per effettuare una analisi. Il sondaggio resta aperto a tempo indeterminato. È possibile visualizzare le statistiche dopo la compilazione del sondaggio.

 


https://www.amazon.it/dp/B086SYT92D