sabato 3 marzo 2018

Tutto il mondo è paese: Il processo telematico all'estero

Raccolgo in questo articolo un elenco dei sistemi di processo telematico in uso nei paesi del mondo, riferiti in lingua inglese come sistemi e-Justice.
Si tratta di un elenco parziale e per sua stessa natura in continua variazione.
In molte nazioni è possibile iniziare procedimenti civili e amministrativi inviando gli atti via fax oppure email; in alcuni casi è richiesta l’apposizione della firma digitale, ma in questo elenco includo soprattutto le realtà che utilizzano strumenti telematici appositamente realizzati, come è il caso dell’Italia.
È benvenuta ogni eventuale segnalazione, correzione, integrazione che mi verrà segnalata.

Austria

Lo scambio di atti in forma elettronica si basa sulla piattaforma Austrian e-Justice (ERV), attiva fin dal 1989.

Belgio

L’introduzione del processo telematico è in fase di studio.

Estonia

Processo civile, amministrativo e penale, tramite portale:

Finlandia

Con legislazione del 1993 è stata introdotta la possibilità di iscrivere a ruolo una causa in forma elettronica via fax o e-mail. Oggi si può utilizzare anche il sistema telematico Santra / Tuomas

Francia

L’accesso telematico al sistema Giustizia per gli Avvocati avviene attraverso il portale e-barreau:

Germania

Circola voce relativa all’abbandono del processo telematico in Germania.
La realtà è opposta, in quanto questo strumento è in corso di sviluppo per ora sperimentalmente in alcuni Lander.

Grecia

È in sviluppo un sistema di gestione elettronica dei fascicoli civili per il distretto di Atene ed Consiglio di Stato.

Inghilterra e Galles

La richiesta di decreti ingiuntivi viene fatta direttamente dal creditore attraverso un portale web. Esistono due sistemi, il primo per creditori importanti, il secondo per privati cittadini e piccole aziende, con crediti fino a 100000£):
Il Claim Production Centre (CPC) / County Court Bulk Centre (CCBC) https://www.moneyclaimsuk.co.uk/ccbc.aspx
ed il Money Claim OnLine: https://www.moneyclaim.gov.uk

Irlanda

Facoltativo per recupero piccoli crediti - Small Claim Procedure

Lituania

Dal 2013 è possibile iniziare procedimenti civili online tramite il servizio Lithuanian Court Information System (LITEKO):

Olanda

La legislazione prevede un progressivo passaggio verso l’obbligatorietà tra il 2017 ed il 2021.

Polonia

Per decreti ingiuntivi - Elektroniczne postępowanie upominawcze, EPU:

Portogallo

Facoltativo attraverso il portale Citius:

Repubblica Ceca

La giustizia civile è telematica con deposito telematico facoltativo, mentre il decreto ingiuntivo è obbligatoriamente telematico via portale.

Spagna

L’utilizzo del mezzo telematico è obbligatorio per i difensori:

Slovenia

La legislazione ammette il deposito telematico attraverso il portale:

Unione Europea

La Corte di Giustizia Europea utilizza un applicazione telematica chiamata “E-curia” che consente il deposito, la notifica di atti processuali per via elettronica e la consultazione di questi atti.

Il sito europeo E-Justice offre una panoramica dei sistemi telematico in uso nei paesi Europei dell’Unione:

Stati uniti d’America

Negli Stati uniti d’America le Corti utilizzano archivi digitali (electronic filing), in una prima fase limitata dal 2001, poi in impiego estensivo dal 2014

Dal 2017 anche la Corte Suprema è telematica:

Nessun commento:

Posta un commento